Le Unità Mobili Giovani si configurano  come servizio  di prossimità e di  prevenzione selettiva, finalizzato a ridurre i rischi legati all’uso e abuso di sostanze stupefacenti compreso l’alcool e malattie sessualmente trasmissibili, attraverso l’utilizzo di   strumenti specifici che appartengono all’area socio sanitaria. Il target diretto a cui ci rivolgiamo sono giovani tra i 15 ed i 30 anni frequentatori dei luoghi del divertimento per la maggior parte policonsumatori. 

Il target indiretto a cui ci rivolgiamo sono i gestori ed il personale dei luoghi del divertimento , le figure responsabili della pianificazione sociale del territorio ( assessori e dirigenti delle pubbliche amministrazioni). Infine, vengono considerati target indiretto i giovani che, pur non essendo consumatori, possono avere un ruolo di moltiplicatori dell’azione di riduzione dei rischi con i loro pari. Un servizio di prossimità, come l’Unità Mobile Giovani si propone di essere un passante che crea circolarità di relazioni fra sistema di servizi e fenomeni sociali. 

I Locali dei territori su cui agiscono le Unità Mobili vengono selezionati grazie a  mappature osservative mirate a rilevare le dimensioni di rischio del contesto, che rendono significativo e motivano il nostro intervento nel locale specifico. 

Attraverso le Unità Mobili si intende sviluppare un progetto il cui scopo generale è quello di aumentare la percezione dei rischi sanitari e legali e sociali, collegati all’uso ed abuso di sostanze lecite ed illecite; diminuire i rischi legati al consumo di sostanze legali e illegale, in particolare di incidenti stradali nei soggetti in stato di alterazione. 

Le Unità Mobile Giovani intendono agire su  più livelli, nei diversi momenti del rituale del consumo e dell’abuso, intervenendo nel “pre-durante-post” del loisir, presenziando nei luoghi di divertimento di maggior rischio e consumo di sostanze psicotrope, come gli eventi di grande richiamo, concerti, discopub,  discoteche ecc.   In tutti questi contesti si entrerà in relazione con consumatori e  opinion leader in grado di dare informazioni che favoriscano il  monitoraggio del consumo di nuove sostanze, dei canali di approvvigionamento e delle loro modalità di consumo.